anxieties-342462_1280

Come il DNA influenza la capacità di metabolizzare i farmaci.

Variazioni nei geni coinvolti nel metabolismo dei farmaci possono causare cambiamenti notevoli sia in termini di efficacia farmacologia che di tossicità. Le variazioni del DNA, che sono presenti almeno nell’1% della popolazione sono definiti pooliformismi. I poliformismi genici danno luogo a enzimi con diversi livelli di attività metabolica o a recettori con diversa affinità al farmaco, modificando la risposta farmacologica di un individuo.

Conoscere per migliorare la terapia farmacologica

I test genetici forniscono al medico informzioni utili sulla risposta del paziente al tattamento farmacologico. Essere a conoscenza della presenza di poliformismi in geni coinvolti nel metabolismo dei farmaci consente al medico di scegliere quale tra i principi attivi in commercio sarà più efficace e di valutare un dosaggio di medicinale adeguato, al fine di ottenere il miglior effetto terapeutico limitando effetti avversi.

Il test

L’esecuzione del test genetici avviene tramite estrazione del DNA da prelievo salivare. L’autoprelievo è facile, indolore e si esegue velocemente utilizzando un tampone buccale (cytobrush).Dopo il prelievo lo scovolino deve essere riposto nella stessa custodia ed è necessario scrivere cognome e nome del paziente sul retro. Il tampone si conserva a lungo a temperatura ambiente. Inviare il tampone in laboratorio tramite corriere o posta.

I TEST

  • Approfondimenti sulla farmacogenetica

  • Guarda

Allergoline

MODULO DI CONTATTO

Sarà contatto in giornata.

CHAT